Massimario

Art. 161


Domanda di concordato preventivo in bianco – Mancata ammissione – Credito del professionista – Prededuzione – Sussistenza

Il nesso di funzionalità di cui all’art. 111 co. II l.f. ricorre anche nell’ipotesi di mancata ammissione al concordato del debitore che ha presentato domanda di concordato preventivo in bianco quando vi sia un nesso di strumentalità tra attività del professionista e procedura concorsuale, oltre che l’utilità per i creditori, da valutarsi questa con giudizio ex post, ma tenendo conto dei vantaggi che la legge stessa ricollega alla presentazione della domanda (in particolare la retrodatazione degli effetti vantaggiosi nel caso di successivo fallimento). (Julka Lanfranco) (riproduzione riservata) Tribunale Treviso 29 gennaio 2015



Concordato preventivo - Rinuncia alla domanda - Cessazione della procedura

La rinuncia alla domanda di concordato preventivo comporta il venir meno della procedura, in quanto la domanda di concordato di cui all'articolo 161 L.F. costituisce il presupposto stesso del procedimento previsto dagli articoli 160 e seguenti L.F., il quale non può proseguire quando venga meno la domanda del debitore. (Franco Benassi) (riproduzione riservata) Appello Venezia 10 dicembre 2014



Concordato preventivo - Rilascio del DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva) - Presupposti - Sussistenza - Concordato con riserva - Applicabilità

Il DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva) deve essere rilasciato anche in presenza di inadempienze qualora l'imprenditore acceda alla procedura di concordato preventivo anche ai sensi dell'articolo 161, comma 1, L.F. Il divieto di pagamento di debiti pregressi stabilito dagli articoli 51 e 168 L.F. integra, infatti, la fattispecie di cui alle "disposizioni legislative" di cui all'articolo 5 del Decreto del Ministero del Lavoro e della Previdenza sociale 24 ottobre 2007, il quale prevede che "la regolarità contributiva sussiste inoltre in caso di: a) richiesta di rateizzazione per la quale l'Istituto abbia espresso parere favorevole; b) sospensione dei pagamenti a seguito di disposizioni legislative; c) istanza di sospensione compensazione per la quale sia stato documentato il credito.". (Franco Benassi) (riproduzione riservata) Tribunale Roma 05 dicembre 2014



Concordato preventivo - Apporto di finanza esterna condizionata all’omologa del concordato - Vincolo del rispetto dell’ordine dei privilegi - Esclusione

Quando il pagamento dei creditori chirografari viene garantito attraverso la messa a disposizione di finanza esterna sospensivamente condizionata all’omologa del concordato, non opera il vincolo del rispetto dell’ordine dei privilegi, in quanto l’apporto non entra far parte del patrimonio del debitore, rendendosi disponibile solo nella fase successiva alla definitiva omologazione dell’accordo concorsuale ed essendo vincolato alla realizzazione della liquidazione concordataria. (Franco Benassi) (riproduzione riservata) Tribunale Monza 05 novembre 2014




Sfoglia:
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87