Massimario

Art. 162


Concordato con riserva - Rinuncia alla domanda - Conseguenze - Dichiarazione di inammissibilità - Fallimento

La rinuncia alla domanda di concordato effettuata nella fase di concordato con riserva di cui all'articolo 161, comma 6, L.F. e, quindi, prima della presentazione della documentazione e del piano, non impedisce la dichiarazione di inammissibilità della domanda medesima e, ove ne sia stata fatta richiesta, la dichiarazione di fallimento. (Franco Benassi) (riproduzione riservata) Tribunale Rovigo 29 gennaio 2015



Concordato preventivo - Fattibilità giuridica - Rilevabilità d'ufficio

La fattibilità giuridica del piano concordatario costituisce imprescindibile condizione di ammissibilità del concordato, la cui mancanza, comportando l'impossibilità di dare esecuzione alla proposta, può e deve essere rilevata d'ufficio dal giudice, indipendentemente dalle eventuali preclusioni già verificatesi a carico delle parti. (Nel caso di specie, la Cassazione ha cassato la sentenza della corte di merito, la quale aveva omesso di pronunciarsi sulla questione concernente la fattibilità giuridica del concordato, ritenendone erroneamente precluso l'esame in quanto tardivamente sollevata). (Franco Benassi) (riproduzione riservata) Cassazione civile, sez. I 29 gennaio 2015



Concordato preventivo - Tempi di liquidazione del patrimonio - Fattibilità economica - Valutazione dei creditori - Sindacato del tribunale - Esclusione

La valutazione in ordine alla possibilità di provvedere alla liquidazione del patrimonio immobiliare nei tempi previsti dal piano concordatario attiene alla fattibilità economica della proposta e, come tale, esula dal sindacato consentito al tribunale. (Franco Benassi) (riproduzione riservata) Tribunale Milano 14 gennaio 2015



Concordato preventivo - Legittimazione del pubblico ministero all'istanza di fallimento - Presupposti

La legittimazione del pubblico ministero a proporre istanza di fallimento nell'ambito del procedimento di concordato preventivo può ritenersi sussistente solamente in presenza di una domanda di concordato ritenuta inammissibile (art. 162 L.F.), di una procedura di concordato preventivo revocata (art. 173 L.F.), non approvata (art. 179 L.F.) o non omologata (art. 180 L.F.). (Franco Benassi) (riproduzione riservata) Appello Venezia 10 dicembre 2014




Sfoglia:
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42