Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 10002 - pubb. 06/02/2014


Tribunale Cremona 12 novembre 2013 - - Est. Borella.

Filiazione - Attribuzione del cognome al figlio di genitori non coniugati - Favor per il cognome paterno - Esclusione - Interesse del minore - Richiesta concorde dei genitori non coniugati - Valutazione dei diritti e degli interessi fondamentali del minore.

In tema di attribuzione del cognome al figlio di genitori non coniugati non vige alcun automatismo e alcun favor per il cognome paterno, dovendosi avere riguardo unicamente all’interesse del minore, rispetto al quale il cognome può aver assunto carattere identificativo. (Laura De Simone) (riproduzione riservata)

In tema di attribuzione del cognome al figlio di genitori non coniugati la valutazione del Giudice, di fronte ad una richiesta concorde dei genitori, ai quali in primo luogo è rimesso lo scrutinio degli interessi del figlio, non può essere spinta fino ad imporre, in positivo, una visione giurisdizionale dell’interesse del minore, bensì deve limitarsi, in negativo, a valutare che le richieste dei genitori non si pongano in aperto contrasto con i diritti e gli interessi fondamentali del minore. (Laura De Simone) (riproduzione riservata)


Segnalazione della Dott.ssa Laura De Simone


Il testo integrale