Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 10048 - pubb. 17/02/2014


Corte Europea dei Diritti dell'Uomo Strasburgo 07 gennaio 2014 - - .

Assegno divorzile – Criteri – Prima fase: accertamento an – Seconda fase: quantificazione.

Costituisce una violazione degli artt. 8, 14 della Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo il fatto che, secondo il diritto italiano, i genitori, al momento della nascita del figlio, non possano attribuirgli il cognome materno. Per tali motivi, si rendono necessari gli interventi nella legislazione italiana al fine di adeguare il diritto interno alla Convenzione. (Giuseppe Buffone) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Dott. Giuseppe Buffone


Il testo integrale