Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 10086 - pubb. 20/02/2014


Corte Costituzionale 22 novembre 2013, n. 278 - Pres. Silvestri - Est. Grossi.

Adozione – Persona adottata – Accesso alle informazioni sulle origini – Assenza di una norma che consenta l’accesso sentita la volontà della madre biologica – Incostituzionalità – Sussiste.

E’ costituzionalmente illegittimo l’articolo 28, comma 7, della legge 4 maggio 1983, n. 184 (Diritto del minore ad una famiglia), come sostituito dall’art. 177, comma 2, del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), nella parte in cui non prevede – attraverso un procedimento, stabilito dalla legge, che assicuri la massima riservatezza – la possibilità per il giudice di interpellare la madre – che abbia dichiarato di non voler essere nominata ai sensi dell’art. 30, comma 1, del d.P.R. 3 novembre 2000, n. 396, su richiesta del figlio, ai fini di una eventuale revoca di tale dichiarazione. (Giuseppe Buffone) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Dott. Giuseppe Buffone


Il testo integrale