Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 10186 - pubb. 17/03/2014


Tribunale Ravenna 20 febbraio 2014 - - Est. Rossella Materia.

Reato di omesso versamento dell'Iva - Elemento psicologico - Illegittimo prelievo da parte della banca delle somme all'uopo accantonate.

Non è ravvisabile l'elemento psicologico del dolo del reato di omesso versamento dell'Iva, di cui agli articoli 10 bis e 10 ter del decreto legislativo 10 marzo 2000, n. 74, nell'ipotesi in cui il contribuente abbia provveduto all'accantonamento delle somme necessarie al pagamento dell'imposta ma non vi abbia potuto provvedere a causa di una situazione di illiquidità sopravvenuta e imprevedibile. (Nel caso di specie, la liquidità accantonata per provvedere al pagamento dell'imposta era stata illegittimamente prelevata dalla banca presso la quale erano stati aperti rapporti di conto corrente). (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Paolo Bontempi


Il testo integrale