Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 10251 - pubb. 02/04/2014


Tribunale Monza 29 luglio 2013 - Pres. Alida Paluchowski - Est. Caterina Giovanetti.

Ordinanza ex art. 700 c.p.c. – Reclamo ex art. 669 ter-decies c.p.c. – Inibitoria iscrizioni pregiudizievoli – Tutela cautelare ed azione risarcitoria – Necessità.

L’azione cautelare inibitoria della segnalazione pregiudizievole del cliente alla Centrale dei Rischi della Banca d’Italia costituisce uno strumento tipico volto ad assicurare il fruttuoso esperimento di un’azione di condanna al risarcimento del danno subito ovvero a prevenire il realizzarsi di detto danno. Qualora il cliente esperisca detto strumento cautelare nel corso di una causa di merito che mira alla restituzione delle somme indebitamente percepite dalla banca, senza richieste risarcitorie ovvero non lamentando inadempimento contrattuale ovvero illecito extracontrattuale, la tutela cautelare non può essere accolta difettando del necessario requisito di strumentalità. (Stefania Sironi)


Segnalazione della Dott.ssa Stefania Sironi, Studio Monti-Guidi & Tagliabue


Il testo integrale