Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 10266 - pubb. 03/04/2014


Corte Costituzionale 25 febbraio 2014, n. 30 - Pres. Silvestri - Est. Carosi.

Equa riparazione per violazione della ragionevole durata del processo - Termine decadenziale di 6 mesi per la proposizione della domanda - Decorrenza dal momento in cui la decisione che conclude il procedimento è divenuta definitiva - Abolizione della previgente possibilità di proporre la domanda durante la pendenza del procedimento nel cui ambito la violazione si assume verificata - Qlc - Inammissibilità (art. 4 l. 89/2001).

Il nuovo art. 4 della legge n. 89 del 2001 – come modificato ad opera dell’art. 55 del d.l. n. 83 del 2012 – preclude la proposizione della domanda di equa riparazione in pendenza del procedimento nel cui ambito la violazione della ragionevole durata si assume essersi verificata. Questa scelta non è costituzionalmente illegittima. (Giuseppe Buffone) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Dott. Giuseppe Buffone


Il testo integrale