Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 10315 - pubb. 16/04/2014


Tribunale Bologna 31 marzo 2014 - - Est. Marcella Angelini Chesi.

Opposizione a decreto ingiuntivo - Concessione esecutorietà ex art. 648 c.p.c.subordinata, in difetto di offerta della parte, a cauzione - Natura cautelare ex art. 669 undecies c.p.c. - Revocabilità ordinanza - Sussistenza.

L'ordinanza con cui il giudice conceda la provvisoria esecutorietà del decreto ingiuntivo opposto subordinandola, in difetto di offerta della parte, a cauzione, benché contestuale ed indicata quale condizione per la sua concessione, non è ascrivibile all’istituto di cui all’art. 648 c.p.c., quanto piuttosto all’ambito cautelare (art. 669 undecies c.p.c.), con la conseguente sua suscettibilità di revoca ex art. 669 decies c.p.c.. (Davide Ambrosio) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Davide Ambrosio del Foro di Bologna


Il testo integrale