Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 10330 - pubb. 28/04/2014


Tribunale Ascoli Piceno 12 aprile 2014 - - Est. Raffaele Agostini.

Società a responsabilità limitata - Clausola statutaria che preveda maggioranze rafforzate - Mancata previsione di meccanismo di salvaguardia - Modifica dello statuto con maggioranze previste dallo statuto e dalla legge - Ammissibilità.

Omologazione di delibera assembleare - Controllo di legittimità - Valutazione di merito - Esclusione.

In presenza di una clausola statutaria che, nella società a responsabilità limitata, richieda l'unanimità per l'assunzione di una determinata delibera, è possibile procedere alla modifica dello statuto con le maggioranze previste nello stesso e dalla legge. È, infatti, facoltà dei soci modificare a maggioranza semplice una clausola che preveda maggioranze qualificate qualora la stessa non contenga alcun meccanismo di salvaguardia, ossia una regola che estenda la maggioranza qualificata anche alla deliberazione della sua modifica. La clausola che stabilisce maggioranze ultra qualificate è, infatti, norma eccezionale rispetto al principio delle maggioranze assembleari stabilito dalla legge e, in quanto tale, non è, in generale, suscettibile di interpretazione estensiva o analogica. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)

Nell'ambito del procedimento di omologazione di delibera assembleare, si attua un controllo con preminente funzione di verifica della corrispondenza dell'atto con il tipo legale corrispondente, controllo che opera su un piano di mera legittimità al quale deve restare estranea ogni valutazione di merito, riservata, invece, alla sede giurisdizionale contenziosa. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Sara Pagnoni


Il testo integrale