Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 10350 - pubb. 30/04/2014


Tribunale Cremona 09 settembre 2013 - - Est. Borella.

Prescrizione - Risarcimento danni da sinistro stradale - Sentenza penale irrevocabile - Sentenza di patteggiamento - Prescrizione breve - Esclusione.

Responsabilità civile - Mancanza di accertamento in sede penale - Applicazione del più lungo termine di prescrizione del reato.

Responsabilità civile - Prescrizione breve - Sentenza penale - Requisiti.

L’art. 2947, comma 3, c.c., nella parte in cui prevede che, in tema di risarcimento danni da sinistro stradale, la prescrizione torna ad essere biennale, se nel processo penale è pronunciata sentenza irrevocabile, non trova applicazione in caso di sentenze di patteggiamento. (Giulio Borella) (riproduzione riservata)

In tutti i casi in cui, in sede penale, manchi o non possa aver luogo un accertamento della responsabilità, l’azione civile risarcitoria rimane assoggettata al più lungo termine di prescrizione del reato, da accertarsi in sede civile, secondo le regole proprie di tale ramo dell’ordinamento. (Giulio Borella) (riproduzione riservata)

L’art. 2947, comma 3, ultima parte c.c. è applicabile solo in presenza di una sentenza penale avente i requisiti di cui agli artt. 651-652 c.p.p.. (Giulio Borella) (riproduzione riservata)


Segnalazione della Dott.ssa Laura De Simone


Il testo integrale