Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 10410 - pubb. 14/05/2014


Tribunale Cremona 24 ottobre 2013 - - Est. Borella.

Morte del congiunto - Errore professionale medico che abbia determinato la perdita di chances - Legittimazione dei prossimi congiunti - Esclusione - Perdita di chances - Danno concreto e attuale preesistente alla morte che sorge nel momento in cui viene posta in essere la condotta lesiva.

I prossimi congiunti di un soggetto deceduto, qualora sia accertata la sussistenza di un errore professionale del medico che abbia determinato non già la morte, ma la perdita di chances, non sono legittimati a chiedere il risarcimento del relativo danno, spettando tale legittimazione solo agli eredi, potendo tale danno essere reclamato solo iure hereditario. (Giulio Borella) (riproduzione riservata)

La chances è la concreta ed effettiva occasione favorevole di conseguire un determinato bene o risultato, giuridicamente ed economicamente suscettibile di autonoma valutazione, onde la sua perdita configura un danno concreto e attuale, preesistente alla morte, così che il danno sorge nel patrimonio dell’interessato al momento in cui viene posta in essere la condotta lesiva della chance e il diritto al risarcimento relativo, in caso di morte del titolare della chance o esito infausto dell’intervento, passa agli eredi e non ai prossimi congiunti. (Giulio Borella) (riproduzione riservata)


Segnalazione della Dott.ssa Laura De Simone


Il testo integrale