Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 10589 - pubb. 16/06/2014


Cassazione civile, sez. I 11 novembre 2013, n. 25300 - Pres. Luccioli - Est. De Chiara.

Genitori separati o divorziati - Contributo di mantenimento in favore del figlio maggiorenne non autosufficiente - Diritti autonomi e concorrenti del genitore convivente e del figlio - Versamento diretto in favore del figlio - Domanda autonoma di quest'ultimo - Necessità.

Il genitore separato o divorziato tenuto al mantenimento del figlio maggiorenne non economicamente autosufficiente e convivente con l'altro genitore, non può pretendere, in mancanza di una specifica domanda del figlio, di assolvere la propria prestazione nei confronti di quest'ultimo anziché del genitore istante. Da un punto di vista processuale, osta all'accoglimento della richiesta di versamento diretto ai figli la circostanza che questi ultimi non abbiano proposto la relativa domanda in giudizio. (Giuseppe Buffone) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Dott. Giuseppe Buffone


Il testo integrale