Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 10648 - pubb. 23/06/2014


Tribunale Pavia 20 maggio 2014 - - .

Autotrasporti – Costi Minimi – Rispetto delle normative in materia di sicurezza stradale – Remunerazione – Trasporto di farmaci – Imposizione del margine di ricavo – Garanzia del più ampio godimento del diritto alla assistenza farmaceutica

La garanzia dei costi minimi è elemento imprescindibile, senza il quale anche le ulteriori forme di controllo da parte delle autorità a ciò precostituite non potrebbero avere alcuna effettiva e reale incidenza, dovendosi in primis mettere l’autotrasportatore nelle condizioni di poter rispettare tutte le normative in materia di sicurezza stradale, ciò che gli può essere garantito solo ed esclusivamente là dove egli sia remunerato per l’attività svolta con un corrispettivo che sia pari almeno ai costi minimi necessari sia per l’adempimento delle prescrizioni di legge che per la manutenzione e riparazione dei veicoli. (Francesco Cecconi) (riproduzione riservata)

Con particolare riferimento al settore del trasporto dei farmaci, con l’imposizione del margine di ricavo, il legislatore persegue l’obiettivo di realizzare il contenimento della spesa sanitaria in vista del fine di utilità sociale costituito dalla garanzia del più ampio godimento del diritto alla assistenza farmaceutica, lasciando comunque all’imprenditore un più ridotto ma ragionevole margine di utile e ciò pur rapportato ai costi minimi che il grossista deve garantire al trasportatore, considerato peraltro che la normativa di cui è prospettata la questione di legittimità costituzionale è, a sua volta, posta a tutela di altro e rilevante interesse costituzionalmente garantito, quale la tutela della sicurezza. (Gaia Cipriani) (riproduzione riservata)


Segnalazione degli Avv.ti Francesco Cecconi e Gaia Cipriani – Studio Legale PSP (Firenze)


Il testo integrale