Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 10891 - pubb. 17/07/2014


Tribunale Milano 06 maggio 2014 - Pres. Gloria Servetti - Est. Rosa Muscio.

Parti intervenute nel processo – Sottoscrizione del verbale – Necessità – Esclusione – D.l. 90/2014 – Eccezioni – Accordi Conciliativi o transattivi – Necessità della sottoscrizione – Sussiste – Metodologia per la acquisizione nel processo gestito con modalità telematiche – Separato allegato – Sussiste

L’art. 45 Decreto Legge 24 giugno 2014 n. 90 ha rimosso, dagli artt. 126 e 207 c.p.c., l’obbligo delle parti intervenute nel processo di “sottoscrivere” le loro dichiarazioni raccolte nel verbale di udienza, anche se acquisite in sede di escussione testimoniale. L’esonero della sottoscrizione, tuttavia, non opera là dove si tratti di raccogliere un “accordo” delle parti che abbia natura transattiva (es. nel verbale ex art. 185 c.p.c.: v., correttamente, sul punto, Min. Giustizia, cric. 27 giugno 2014) o conciliativa. In questi casi «il giudice provvederà a stampare su carta il verbale in modo da consentirne alle parti la sottoscrizione» (v. circolare succitata che offre una metodologia applicabile anche in questo caso). (Giuseppe Buffone) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Dott. Giuseppe Buffone


Il testo integrale