Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 11333 - pubb. 08/10/2014


Cassazione civile, sez. VI 05 settembre 2014, n. 18817 - Pres. Di Palma - Est. Acierno.

Minori – Trasferimento del minore – Realizzato unilateralmente – Effetti – Condizioni specifiche del genitore che si trasferisce – Rilevanza – Sussiste

Il trasferimento della prole realizzato unilateralmente da uno dei genitori, senza il consenso dell’altro, è idoneo a fissare la residenza abituale dei minori nel luogo in questi sono stati trasferiti, ove i fanciulli - nonostante il breve lasso di tempo - abbiano realizzato una situazione di stabilità oggettiva (frequenza regolare di una scuola con il corollario relazionale che ne consegue) e soggettiva (miglioramento della situazione materna, attesa la ragione dei trasferimento). (Giuseppe Buffone) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Dott. Giuseppe Buffone


Il testo integrale