Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 11356 - pubb. 09/10/2014


Tribunale Milano 07 ottobre 2014 - - Est. Fascilla.

Processo civile telematico - Comparsa di costituzione e risposta

Processo civile telematico - Competente della DGSIA - Individuazione degli atti che possono essere depositati in via telematica - Idoneità allo scopo - Valutazione

La comparsa di costituzione e risposta depositata telematicamente deve essere in ogni caso considerata rituale e quindi pienamente efficace. (Giuseppe Vitrani) (riproduzione riservata)

Poiché  l’art. 35 del DM 44/11 si limita a prevedere che alla DGSIA spetti esclusivamente il potere di accertare e dichiarare “l’installazione e l’idoneità delle attrezzature informatiche, unitamente alla funzionalità dei servizi di comunicazione dei documenti informatici nel singolo ufficio”, non può essere demandata alla stessa DGSIA la individuazione di quali atti possano o meno essere depositati in via telematica, ma occorre esclusivamente verificare se l’atto depositato telematicamente sia idoneo allo scopo per cui è destinato e se esiste nel nostro ordinamento una sanzione di carattere processuale per il deposito degli atti introduttivi e di costituzione nel giudizio. (Giuseppe Vitrani) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Giuseppe Vitrani


Il testo integrale