IL CASO.it

Sezione I - Giurisprudenza

documento 1148/2008

 

 

data pubblicazione 09/03/2008

 

 

Profili processuali, altri casi

 

Tribunale di Modena 14 febbraio 2008 – Est. G. Pagliani

Segnalazione del Prof. Avv. Sido Bonfatti

Intermediazione finanziaria – Rapporto con l’intermediario effettuato tramite societÓ fiduciaria – Azione di nullitÓ, annullamento e risarcimento nei confronti dell’intermediario - Legittimazione ad agire del mandante – Esclusione.

 

Qualora l’acquisto di determinati prodotti finanziari (nella specie obbligazioni Parmalat) venga effettuato per il tramite di societÓ fiduciaria e questa abbia agito per conto del mandante senza spenderne il nome, la legittimazione ad agire contro l’intermediario per la risoluzione o l’annullamento del contratto ed il risarcimento del danno spetta esclusivamente alla societÓ fiduciaria. In base all’art. 1705 cod. civ., infatti, la legittimazione del mandante a sostituirsi al mandatario anche al fine di agire direttamente nei confronti del terzo contraente concerne esclusivamente l’esercizio dei diritti di credito derivanti dalla esecuzione del mandato e non le altre azioni contrattuali di nullitÓ, annullamento e risarcitorie. (fb)

 

 

 

 

Il testo integrale