Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 11564 - pubb. 10/11/2014


Tribunale Napoli 17 maggio 2014 - - Est. Di Nosse.

Azione revocatoria fallimentare di pagamenti e giudicato endofallimentare sulla domanda di ammissione al passivo presentata dal convenuto - Possibile conflitto di giudicati - Insussistenza

Azione revocatoria di pagamenti - Esenzione di cui all’art. 67, comma 3 lett. a) L.F. - Pagamento eseguito in favore di società in liquidazione - Insussistenza

Nel caso in cui il convenuto in revocatoria eccepisca l’improcedibilità dell’azione per la sussistenza del giudicato endofallimentare in relazione alla domanda di ammissione al passivo, non può esservi alcun conflitto tra giudicati quando il credito ammesso al passivo concerna quella parte non ancora pagata del complessivo importo derivante dai rapporti commerciali tra le parti. (Raffaella Argenzio) (riproduzione riservata)

L’esenzione dalla revocatoria prevista dall'art. 67, comma 3 lett. a) L.F. concerne i soli pagamenti effettuati nell’esercizio dell’impresa nei termini d’uso, e dunque non vi rientrano i pagamenti effettuati nel corso della liquidazione della società. (Raffaella Argenzio) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Raffaella Argenzio


Il testo integrale