Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 11593 - pubb. 12/11/2014


Tribunale Piacenza 25 settembre 2014 - - Pres., est. Marina Marchetti.

Amministrazione straordinaria – Conversione della procedura in fallimento – Legittimazione – Creditori e membri comitato di sorveglianza – Insussistenza

Amministrazione straordinaria – Conversione d’ufficio della procedura in fallimento – Ipotesi in cui la procedura non sia utilmente eseguita – Insussistenza dell’ipotesi in caso di attuazione del programma anche se la vendita non si è attuata nei tempi previsti

I creditori e i membri del comitato di sorveglianza non sono legittimati a richiedere al tribunale la conversione della procedura di amministrazione straordinaria in fallimento ex art. 69 d.l.vo n. 270/1999. (Laura De Simone) (riproduzione riservata)

Per la conversione anche d’ufficio della procedura di amministrazione straordinaria in fallimento ex art. 69 d.l.vo n. 270/1999 occorre che la procedura non possa essere utilmente proseguita e questa circostanza non si verifica quando il programma vagliato dal Ministero dello Sviluppo economico è stato attuato, ancorché la vendita dell’azienda non si sia verificata nei tempi previsti. (Laura De Simone) (riproduzione riservata)


Segnalazione della Dott.ssa Laura De Simone


Il testo integrale