Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 11643 - pubb. 19/11/2014


Appello Salerno 03 novembre 2014 - Pres. Ferrara - Est. Maria Balletti.

Prefallimentare - Richiesta di rinvio - Rigetto della richiesta di rinvio - Trasmssione in decisione della causa - Decisione della causa in camera di consiglio - Deposito della domanda di concordato preventivo - Deposito della sentenza dichiarativa di fallimento - Reclamo - Rigetto del reclamo

Il tribunale una volta riservato in decisione il ricorso prefallimentare, non è tenuto ad esaminare la domanda di concordato preventivo successivamente depositata in cancelleria dal debitore al di fuori del contraddittorio perchè non vi è nessun dovere del giudice, che abbia trattenuto la causa in decisione, di esaminare i documenti e le istanze depositate dalle parti nel lasso di tempo intercorrente tra il suddetto momento e la pubblicazione della sentenza e perchè una eventuale delibazione della domanda di concordato preventivo avrebbe comportato una lesione del principio del contraddittorio in quanto le altre parti, del tutto estranee al nuovo thema decidendum, non avrebbero potuto interloquire ed esercitare il diritto di difesa. (massima ufficiale)


Segnalazione del Dott. Giorgio Jachia


Il testo integrale