Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 11875 - pubb. 12/01/2015


Cassazione civile, sez. VI 15 dicembre 2014, n. 26326 - Pres. Di Palma - Est. Acierno.

Rito Sommario di cognizione – Appello – Atto introduttivo – Forma della citazione – Sussiste (art. 702-quater c.c.)

In materia di rito sommario di cognizione previsto per le controversie regolate dal d.lgs. 150 del 2011, l'appello, ex art. 702-quater cod. proc. civ., va proposto con atto di citazione, e non con ricorso, sicché la verifica della tempestività dell'impugnazione va effettuata calcolandone il termine di trenta giorni dalla data di notifica dell'atto introduttivo alla parte appellata. Tale principio costituisce un corollario del rilevante arresto delle S.U. n. 2907 del 2014, secondo il quale trova applicazione, in assenza di una specifica previsione normativa per il giudizio di secondo grado, la disciplina ordinaria di cui agli artt. 339 e seguenti cod. proc. civ.. (Giuseppe Buffone) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Dott. Giuseppe Buffone


Il testo integrale