Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 11956 - pubb. 26/01/2015


Tribunale Milano 12 gennaio 2015 - - Est. Nadia Dell'Arciprete.

Processo civile – Obbligo del deposito telematico – Difetto di funzionamento del sistema – Possibilità di depositare l’atto in formato cartaceo – Oneri probatori a carico dell’istante – Alleggerimento in caso di plurime istanze pervenute – Prova presuntiva – Sussiste

In materia di deposito telematico obbligatorio degli atti civili, in caso di difetto di funzionamento del sistema, la parte può essere autorizzata al deposito in formato cartaceo; il difetto di funzionamento può essere apprezzato dal giudice (e quindi ritenuto provato) valutando se, nella medesima giornata, siano o non pervenute altre identiche istanze. (Giuseppe Buffone) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Dott. Giuseppe Buffone


Il testo integrale