Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 11979 - pubb. 28/01/2015


Tribunale Verona 25 gennaio 2015 - - Est. Mirenda.

Sentenze e ordinanze - Casi di correzione - Omessa pronuncia in ordine alle spese di CTU - Ammissibilità del procedimento di cui all'articolo 287 c.p.c. - Condizioni

Rientra nel novero dei casi contemplati dall'articolo 287 c.p.c., il quale consente la correzione delle decisioni da omissioni o errori materiali di calcolo, la sentenza nella quale il giudice abbia nel dispositivo omesso di disporre in ordine alle spese della consulenza tecnica d'ufficio, qualora l'omissione consista in una mera disattenzione che non assurge al rango di condizione di ammissibilità del gravame. (Nel caso di specie, nella motivazione, il giudice aveva posto le spese di lite interamente a carico del soccombente per cui poteva essere esclusa, per coerenza con la ratio decidendi, la volontà, implicita, del giudicante di restringere la portata della regola di soccombenza già espressa). (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Il testo integrale