Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 12021 - pubb. 09/02/2015


Tribunale Ancona 28 gennaio 2015 - - Est. Maria Letizia Mantovani.

Azione di ripetizione dell’indebito – Promossa dal cliente – Incompletezza della documentazione di c/c – Applicazione del criterio del c.d. saldo zero – Affermazione – Utilizzo del saldo negativo riportato dal primo degli estratti continuativi disponibili – Esclusione – Principio di vicinanza della prova – Applicabilità in materia bancaria – Affermazione

Posta un’azione di ripetizione dell’indebito promossa da un cliente contro la propria banca, nel caso in cui la produzione della documentazione di conto sia incompleta si deve fare applicazione del criterio del saldo zero, invece di ricorrere al saldo negativo risultante dal più risalente degli estratti consecutivamente disponibili. Tale soluzione è da ritenere preferibile in ossequio al principio espresso dalla Suprema Corte in relazione alla vicinanza della prova, applicabile anche in materia bancaria. (Aldo Angelo Dolmetta) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Prof. Aldo Angelo Dolmetta – D&S Studio Legale Associato


Il testo integrale