Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 12094 - pubb. 18/02/2015


Appello Catania 24 luglio 2014 - Pres. Zappia - Est. Rita Russo.

Ricorso congiunto dei coniugi – Revoca unilaterale del consenso ad nutum – Non consentito

L’assegno di mantenimento per il coniuge è nella disponibilità delle parti, le quali ben possono al riguardo concludere accordi di contenuto negoziale, purché non in violazione a quanto disposto dall’art. 160 c.c. Per tale ragione, gli accordi sono soggetti al controllo giudiziale, e, una volta recepiti nel provvedimento diventano titolo esecutivo. Anche prima tuttavia di essere controllati dal giudice hanno contenuto e valore negoziale, natura che mantengono anche dopo la omologazione e il recepimento, il che significa che non è consentito il recesso ad nutum (sulla natura negoziale degli accordi di separazione ex multis: Cassazione civile sez. I 01 ottobre 2012 n. 16664). (Giuseppe Buffone) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Dott. Giuseppe Buffone


Il testo integrale