Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 12190 - pubb. 04/03/2015


Tribunale Taranto 05 febbraio 2015 - - Est. Casarano.

Compravendita - Vendita di beni al consumatore - Collegamento negoziale con contratto di finanziamento - Tutela dell'acquirente di un bene di consumo nei confronti del finanziatore - Azione diretta - Patto di esclusiva tra finanziatore e venditore - Limitazione - Irrilevanza - Applicazione della disciplina più favorevole al consumatore

La disposizione di cui all'articolo 125-quinquies del Testo Unico Bancario (introdotto dal decreto legislativo 13 agosto 2010, n. 141), la quale assicura una maggiore protezione al consumatore escludendo tra l'altro la necessità del patto di esclusiva per l'azione diretta del consumatore nei confronti del finanziatore, è applicabile anche ai contratti stipulati nel vigore della precedente normativa, dovendosi ritenere che sia sempre fatta salva la disciplina più favorevole per il consumatore e l'operatività della sanzione dell'inefficacia della clausola vessatoria prevista da norme di legge di favore per il consumatore. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Il testo integrale