Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 12260 - pubb. 18/03/2015


Tribunale Como 18 luglio 2014 - - Est. Tucci.

Eccezione di incompetenza per valore – Infondatezza – Applicazione degli artt. 10 e 11 c.p.c. – Intera obbligazione – Pacchetto turistico

Danno da vacanza rovinata – Struttura alberghiera – Mancanza delle caratteristiche promesse in catalogo – Risarcimento danni

Malessere accusato dal turista viaggiatore – Scarse condizioni igieniche della struttura alberghiera – Nesso di causalità – Risarcimento danni non patrimoniali

Anche in presenza di una pluralità di attori, la proposta di compravendita di pacchetto/servizio turistico dagli stessi acquistata costituisce un’unica obbligazione. Nel caso di specie, non pare esservi dubbio che le somme richieste a titolo di danno patrimoniale e non patrimoniale sommate tra di loro attribuiscano la competenza per valore al Tribunale e non già al Giudice di Pace. Ai sensi degli artt. 10 e 11 c.p.c. il valore della causa, infatti, si determina dall’intera obbligazione. (Katia Ventura) (riproduzione riservata)

Sussiste il diritto al risarcimento del danno subito dal turista-viaggiatore nel caso in cui l’hotel descritto in catalogo come cinque stelle non presenti di fatto le caratteristiche proprie della categoria di lusso. (Katia Ventura) (riproduzione riservata)

Sussiste nesso di causalità tra il malessere accusato dal turista viaggiatore che abbia dovuto ricorrere alle cure sanitarie per via di acuta enterite e le scarse condizioni igieniche della struttura alberghiera. Ne consegue il diritto al risarcimento del danno ex art. 1226 c.c.. (Katia Ventura) (riproduzione riservata)


Segnalazione di Katia Ventura, Avvocato in Como
info@venturastudiolegale.com 
venturastudiolegale.com  



Il testo integrale