Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 12870 - pubb. 22/06/2015


Tribunale Venezia 09 aprile 2015 - - Pres., est. Liliana Guzzo.

Società cooperativa – Banca popolare – Deliberazione di esclusione del socio – Clausola statutaria che prevede il riesame da parte del collegio dei probiviri con effetto vincolante – Ammissibilità

Società cooperativa – Banca popolare – Deliberazione di esclusione del socio – Riesame da parte del collegio dei probiviri – Effetti – Effetti del ricorso all’autorità giudiziaria – Preclusione – Esclusione

La clausola dello statuto di una società cooperativa (nella specie, una banca popolare) che prevede che un organo, diverso dal consiglio d’amministrazione, possa riesaminare, su ricorso del socio escluso, la deliberazione di esclusione, con effetto vincolante nei confronti della società è valida e non contrasta con il divieto di delega delle competenze in materia di ammissione ed esclusione del socio previsto dall’art. 2544 c.c.. (Andrea Zorzi) (riproduzione riservata)

L’impugnazione della deliberazione di esclusione del socio di cooperativa (nella specie, una banca popolare) dinanzi all’autorità giudiziaria non esclude che il socio possa ricorrere, anche successivamente all’impugnazione, all’organo eventualmente previsto dallo statuto, quale il collegio dei probiviri. Nel caso in cui lo statuto preveda che la decisione divenga definitiva solo per effetto della decisione dei provibiri, l’accoglimento del ricorso del socio priva di effetto la decisione del consiglio d’amministrazione. (Andrea Zorzi) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Andrea Zorzi


Il testo integrale