Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 12937 - pubb. 01/07/2015


Appello L'Aquila 03 marzo 2015 - Pres. Iannaccone - Est. D'Orazio.

Società in house - Parificazione agli enti pubblici - Fallibilità - Esclusione

Le cd. società in house sono sostanzialmente parificate agli enti pubblici e, come tali, non assoggettabili al fallimento. (Nel caso di specie, il capitale della società è interamente pubblico, suddiviso tra 4 comuni, a favore dei quali la società svolge in via esclusiva la propria attività, con il divieto di operare al di fuori dei relativi ambiti territoriali; lo statuto della società prevede inoltre che "per tutta la durata della società, il capitale sociale deve essere posseduto interamente da enti pubblici o da altri soggetti pubblici" e che "potranno assumere la qualità di socio i comuni, le comunità montane, i consorzi fra gli enti pubblici, le aziende pubbliche, nonché le società a capitale totalmente pubblico"). (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Dott. Giovanni Di Renzo


Il testo integrale