Crisi d'Impresa e Insolvenza


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 27914 - pubb. 23/09/2022

Esperto e misure protettive: valutazione del fumus di risanamento e proporzionalità secondo buona fede e correttezza

Tribunale Catania, 25 Luglio 2022. Est. De Bernardin.


Composizione negoziata crisi d'impresa - Misure protettive - Ruolo dell’esperto - Fumus di ragionevole perseguibilità del risanamento - Proporzionalità delle misure stesse rispetto alla posizione dei creditori destinatari



In tema di misure protettive, l’esperto è chiamato ad esprimersi sia sul fumus di ragionevole perseguibilità del risanamento, grazie alle trattative che l’imprenditore si prefigge di porre in essere, sia sulla proporzionalità delle misure stesse rispetto alla posizione dei creditori destinatari, all’insegna del limite mobile dell’equo contemperamento degli interessi secondo il principio di buona fede e correttezza che deve improntare tutto il percorso di composizione negoziata ex art. 4 comma 4. d.l. 118/2021. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)




Testo Integrale