Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 1038 - pubb. 27/11/2007


Cassazione Sez. Un. Civili 23 ottobre 2007 - Pres. Carbone - Est. Morelli.

Obbligazioni - Pecuniarie - Inammissibilità del frazionamento della domanda giudiziaria.

Rivedendo il proprio precedente orientamento (Cass. n. 108/2000) alla luce di una più accentuata valorizzazione del principio di buona fede anche nella fase della tutela giudiziale del credito e dell’affermazione del canone del giusto processo, le Sezioni Unite affermano che non è consentita al creditore la parcellizzazione in plurime e distinte domande dell’azione giudiziaria per l’adempimento di una obbligazione pecuniaria.


Il testo integrale