Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 10614 - pubb. 18/06/2014


Appello Brescia 12 febbraio 2014 - Pres. Lendaro - Est. Spina.

Responsabilità da prodotto difettoso - Protesi difettosa - Onere della prova - Distribuzione - Principio di vicinanza

In tema di responsabilità del produttore per prodotti difettosi, il fatto che l’utilizzo del prodotto non abbia consentito di raggiungere ed ottenere i risultati che era legittimo attendersi, costituisce elemento indiziario particolarmente pregnante ed indicativo della effettiva sussistenza del difetto, sicchè una volta provata l’anomalia di funzionamento del prodotto, può ritenersi che il danneggiato abbia assolto l’onere probatorio a suo carico, incombendo a quel punto sul produttore l’onere di fornire la prova liberatoria a suo carico dimostrando che il prodotto non presentava anomalie nel momento in cui era stato messo in circolazione. Tale conclusione è coerente con il principio di c.d. vicinanza della prova ed anche con il perseguimento delle finalità di adeguata tutela della posizione “debole” del consumatore, coerentemente alla ratio che ha ispirato la disciplina comunitaria recepita ed attuata nell’ordinamento giuridico italiano dal  DPR 224/88 (nel caso di specie la Corte di Appello  di Brescia in sede di rinvio a seguito della sentenza della S.C.sez. III^ n.20985 del 8.10.2007). (Lucilla Ferrari) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Lucilla Ferrari


Il testo integrale