Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 10936 - pubb. 24/07/2014


Cassazione civile, sez. III 11 luglio 2014, n. 15886 - Pres. Salmè - Est. Roberta Vivaldi.

Fondo patrimoniale – Bisogni della famiglia – Accertamento

In tema di fondo patrimoniale ed esecuzione sui beni oggetto dello stesso, il disposto dell’art. 170 c.c., per il quale detta esecuzione non può aver luogo per debiti che il creditore conosceva essere stati contratti per scopi estranei alla famiglia, va inteso non in senso restrittivo, vale a dire con riferimento alla necessità di soddisfare l’indispensabile per l’esistenza della famiglia, bensì nel senso di ricomprendere in tali bisogni anche quelle esigenze volte al pieno mantenimento ed all’armonico sviluppo della famiglia, nonché al potenziamento della sua capacità lavorativa, restando escluse solo le esigenze voluttuarie o caratterizzate da intenti meramente speculativi. (Adelaide Caravaglios) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Adelaide Caravaglios


Il testo integrale