IL CASO.it

Sezione I - Giurisprudenza

documento 1094/2008

 

 

data pubblicazione 10/01/2008

 

 

Doveri informativi dell’intermediario, operatore qualificato

 

Tribunale di Rovigo 3 gennaio 2008 – Est. Anna Ghedini

Segnalazione del Prof. Avv. Bruno Inzitari

Operatore qualificato – Dichiarazione resa da società o persona giuridica in ordine al possesso di specifica competenza ed esperienza – Conoscenza effettiva – Contenuto della dichiarazione.

 

Poiché il reg. Consob n. 11522/98 è stato emanato proprio al fine di circostanziare e dettagliare le condotte in cui si estrinseca il dovere di informazione attiva e passiva dell’intermediario e che gli obblighi informativi hanno la principale finalità di assicurare una effettiva, e non presuntiva consapevolezza delle caratteristiche dello strumento acquistato, la dichiarazione di cui all’art. 31 del citato regolamento non può essere intesa come una mera autocertificazione, dovendo per contro ricorrere in concreto il possesso di una conoscenza specifica che consenta al giudice di ritenere il consenso prestato come pienamente consapevole. Ne consegue che la dichiarazione in esame non può limitarsi a ripercorrere il testo della norma, ma deve allegare e riportare elementi circostanziati (quali operazioni intraprese, negozi, professionalità acquisita, studi effettuati) da cui dedurre che il contraente fosse effettivamente in grado di comprendere la natura del negozio sottoscritto. (fb)

 

 

Il testo integrale