Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 11320 - pubb. 06/10/2014


Tribunale Milano 05 febbraio 2014 - - Pres., est. Bruno.

Fallimento – Accertamento del passivo – Crediti professionali per prestazioni svolte a favore della società fallita prima e dopo la sua ammissione al concordato preventivo, successivamente revocato dal Tribunale – Prededuzione – Sussiste

Devono essere ammessi al passivo fallimentare in prededuzione, ai sensi dell’art. 111 l.f., i crediti vantati dal professionista per prestazioni svolte a favore della società fallita prima e dopo la sua ammissione al concordato preventivo, senza che a ciò possa di per sé ostare la circostanza che l’ammissione al concordato sia stata revocata successivamente all’espletamento delle prestazioni predette. (Francesco Dimundo) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Francesco Dimundo


Il testo integrale