Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 11657 - pubb. 24/11/2014


Appello Salerno 28 luglio 2014 - Pres. Ferrara - Est. Giuseppina Alfinito.

Concordato preventivo - Pendenza di procedimento per dichiarazione di fallimento - Abuso dello strumento concordatario

Se è vero che il controllo del tribunale non si sovrappone alla valutazione di fattibilità e di veridicità dei dati aziendali contenuta nella relazione del professionista, è opportuno precisare che detto controllo e comunque deputato a garantire che l’accesso alla procedura di concordato preventivo non abbia intenti meramente dilatori. (Nel caso di specie, il debitore aveva presentato ricorso per concordato con riserva nell’immediatezza dell’udienza fissata per la dichiarazione di fallimento, allegando copia informale dei bilanci ed una situazione patrimoniale non aggiornata). (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Dott. Mario Fucito


Il testo integrale



Massimario ragionato del concordato preventivo:

Abuso dello strumento concordatario