Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 1194 - pubb. 18/06/2008


Tribunale Milano 07 febbraio 2008 - - Est. Anna Mandriani.

Intermediazione finanziaria – Violazione dei doveri informativi dell’intermediario – Nesso di causalità – Prova – Necessità.

L’investitore che deduce la violazione dell’intermediario degli obblighi informativi deve provare il nesso di causalità tra detta violazione ed il danno patito. In presenza di un portafoglio composto anche da titoli di natura speculativa, improntato ad un rischio crescente e nell’ambito del quale i titoli per i quali si chiede il risarcimento costituiscono una percentuale ridotta, non è possibile dedurre che l’investitore medesimo pur debitamente informato non avrebbe comunque dato corso all’operazione. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Christian Faggella


Il testo integrale