Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 11941 - pubb. 22/01/2015


Tribunale Palermo 04 dicembre 2013 - - Est. Rini.

Assicurazione – Obbligo per l’assicuratore di informare il contraente del termine di prescrizione del diritto alla riscossione del capitale – Sussiste

In materia di assicurazione, un comportamento improntato a correttezza e buona fede impone alla società di assicurazioni, una volta venuta a scadenza la polizza, di avvisare i contraenti che l’esercizio del diritto alla riscossione del capitale è soggetto al termine di prescrizione sancito dall’art. 2952 c.c.. Un siffatto obbligo informativo è oggi espressamente previsto dall’art. 17 del Regolamento ISVAP n. 35/2010 (“Disciplina degli obblighi di informazione e della pubblicità dei prodotti assicurativi, di cui al titolo XIII del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 – Codice delle assicurazioni private”), che impone alle imprese assicuratrici di inviare al contraente, almeno trenta giorni prima della scadenza del contratto, una comunicazione scritta contenente, oltre all’indicazione del termine di scadenza ed alla documentazione da trasmettere per la liquidazione della prestazione, una specifica avvertenza sui termini di prescrizione previsti dalla normativa vigente e sulle conseguenze in caso di omessa richiesta entro detti termini (anche avuto riguardo a quanto previsto in materia di rapporti dormienti dalla L. 266/2005 e successive modificazioni ed integrazioni). (Giuseppe Buffone) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Dott. Giuseppe Buffone


Il testo integrale