Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 12106 - pubb. 18/02/2015


Tribunale Roma 05 febbraio 2015 - - Est. Buscema.

Opposizione a decreto ingiuntivo - Concessione esecutorietà ex art. 648 c.p.c. - Presupposti

Opposizione a decreto ingiuntivo - Concessione esecutorietà ex art. 648 c.p.c. - Concessione parziale - Ammissibilità

Nella valutazione degli elementi fondanti l’applicazione dell’art. 648 c.p.c., oltre alla verifica dei presupposti che la norma richiede (opposizione fondata su prova scritta o di pronta soluzione), deve altresì effettuarsi un’indagine, ancorché sommaria, del fumus sottostante il credito, dal momento che la pretesa del credito deve essere di per sé adeguatamente sostenuta dalle prove agli atti, in ragione della veste di attore sostanziale ricoperta dall’opposto e allo scopo di evitare che il decreto ingiuntivo, benché sia prevedibile che il credito non venga riconosciuto, sia munito di forza esecutiva. (Francesco Mainetti) (riproduzione riservata).

Nel corso del giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo, è compatibile con la disciplina contenuta nell’art. 648 c.p.c. la concessione della provvisoria esecuzione parziale del decreto ingiuntivo opposto. (Francesco Mainetti) (riproduzione riservata).


Segnalazione dell'Avv. Francesco Mainetti


Il testo integrale