Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 12187 - pubb. 04/03/2015


Tribunale Isernia 27 febbraio 2015 - Pres. Elena Quaranta - Est. Vassallo.

Concordato preventivo - Concordato in continuità - Concordato misto - Liquidatore giudiziale - Nomina - Esclusione

Se nella proposta di concordato è prevista, in caso di omologazione, la nomina di un procuratore invece del liquidatore giudiziale per la vendita dei beni immobili e tale proposta rispetta i requisiti di legge e viene approvata dai creditori, in capo al Tribunale non residuano margini di intervento, dovendosi, in tal caso, ritenere disapplicato il modello legale di cui all’art. 182 L.F. a prescindere da ogni valutazione circa l’applicabilità di quest’ultima norma in caso di concordato in continuità. (Francesco Porcaro) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Dott. Francesco Porcaro



Il testo integrale


Massimario ragionato del concordato preventivo.
Nomina del liquidatore giudiziale
Nomina di procuratore per la vendita dei beni 
Liquidatore giudiziale