Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 12583 - pubb. 07/05/2015


Consiglio di Stato 28 gennaio 2015, n. 1 - Pres. Giovannini - Est. Cacace.

Medicina – Studenti iscritti in università all’estero – Richiesta di trasferimento in università italiana – Test di ammissione non eseguito – Ammissibilità del trasferimento – Sussiste

Può trovare accoglimento la richiesta di quegli studenti che – da iscritti in corsi di laurea dell’area medico-chirurgica presso università straniere – abbiano chiesto il trasferimento, con riconoscimento delle carriere e la iscrizione ad anni di corso successivi al primo, presso università italiane; e ciò tenendo presente che essi non si erano sottoposti al previsto test di accesso o che, pur avendolo affrontato conseguendo il punteggio minimo richiesto per l’idoneità, non si erano comunque collocati in posizione utile per ottenere l’accesso ad una università italiana. Infatti, il superamento del test può essere richiesto per il solo accesso al primo anno di corso e non anche nel caso di domande d’accesso dall’esterno direttamente ad anni di corso successivi al primo. (Giuseppe Buffone) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Dott. Giuseppe Buffone


Il testo integrale