Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 12630 - pubb. 14/05/2015


Tribunale Brescia 23 maggio 2014 - Pres. Rosa - Est. Del Porto.

Fallimento - Contratto preliminare relativo ad immobili da costruire - Necessario subentro della curatela - Esclusione

La disciplina relativa alla sorte dei contratti preliminari aventi ad oggetto immobili da costruire che siano pendenti alla data del fallimento è quella dettata dall'articolo 72 bis L.F., la quale prevede la scelta del curatore fra esecuzione e scioglimento, dovendosi ritenere inapplicabile la preclusione di cui all'ottavo comma dell'articolo 72 L.F. Il necessario subentro della curatela anche nei contratti preliminari relativi ai immobili da costruire comporterebbe, infatti, l'inaccettabile conseguenza dell'obbligo per la procedura di provvedere al completamento degli immobili promessi in vendita o alla integrale realizzazione degli stessi, sopportando costi di natura prededucibile che andrebbero a detrimento della bassa dei creditori ed a beneficio dei soli promittenti acquirenti. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Il testo integrale