Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 1273 - pubb. 08/07/2008


Tribunale Salerno 25 marzo 2008 - - Est. Colucci.

Protesto illegittimo – Conseguenze sulla vita della persona – Impossibilità di accedere a finanziamenti – Rilevanza.

Protesto illegittimo – Perdita della disponibilità del conto corrente – Rilevanza del conto corrente che prescinde dalla qualità professionale o imprenditoriale del soggetto.

Il protesto di un assegno incide sulla esistenza della persona che lo subisce sia sotto il profilo sociale sia sotto quello economico e crea difficoltà, se non impossibilità, nell’accedere a finanziamenti, strumenti questi che, nella vita moderna, hanno enorme importanza anche per il soddisfacimento di esigenze di non rilevante valore economico. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)

La perdita della disponibilità del conto corrente comporta di per sé notevoli difficoltà nella vita di tutti i giorni, atteso che lo strumento del conto corrente è ormai divenuto indispensabile per l’espletamento di una serie di operazioni che prescindono dalla qualità professionale o imprenditoriale del soggetto. (Fattispecie in tema di giudizio risarcitorio per protesto illegittimo). (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Ivan Lambiasi


Il testo integrale