Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 1276 - pubb. 03/08/2008


Cassazione Sez. Un. Civili 26 giugno 2007, n. 14712 - Pres. Carbone - Est. Rordorf.

Assegni non trasferibili – Negoziazione – Responsabilità della banca – Natura contrattuale – Sussistenza.

Ha natura contrattuale della responsabilità della banca negoziatrice di assegni bancari (o circolari), la quale abbia pagato detti assegni in violazione delle specifiche regole poste dal primo comma dell’art. 43, l. assegno, nei confronti di tutti i soggetti nel cui interesse quelle regole sono dettate e che, per la violazione di esse, abbiano sofferto un danno: prima di tutti il prenditore, ma eventualmente anche colui che ha apposto sul titolo la clausola di non trasferibilità, o colui che abbia visto in tal modo indebitamente utilizzata la provvista costituita presso la banca trattarla (o emittente), nonchè, se del caso, questa stessa banca.


Il testo integrale