Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 7374 - pubb. 02/07/2012


Cassazione civile, sez. VI 16 maggio 2012, n. 10053 - Pres. Preden - Est. Annamaria Ambrosio.

Ammissione al patrocinio a spese dello Stato – Soccombenza della parte ammessa – Condanna al pagamento delle spese verso la controparte – Somme a carico dell'Erario – Esclusione.

L’ammissione al gratuito patrocinio nel processo civile, non comporta che siano a carico dello Stato le spese che l’assistito sia condannato a pagare all’altra parte risultata vittoriosa, perché gli onorari e le spese sono solo quelli dovuti al difensore della parte ammessa al beneficio, che lo Stato, sostituendosi alla stessa parte si impegna ad anticipare, in considerazione delle sue precarie condizioni economiche e della non manifesta infondatezza delle relative pretese. (Giuseppe Buffone) (riproduzione riservata)


Se ci vuoi aiutare leggi il nostro appello! - leggi


     


Segnalazione del Dott. Giuseppe Buffone


Massimario, art. 91 c.p.c.


Il testo integrale